Analgesico

Studio comparativo sull’effetto analgesico centrale del veleno dello scorpione e della morfina

analgesico centrale del veleno di scorpione (SV) e il suo estratto sono stati confrontati con quello della morfina iniettando una piccola quantità di campioni di test attraverso il grigio periacqueduttale (PAG) del ratto e valutati per riflesso di flessione causato da radiazioni di calore. I risultati hanno mostrato che la soglia del dolore aumentava oltre il 150% 20 minuti dopo le dosi equivalenti a 0,5 μg / kg a 2 μg / kg di SV, significativamente differenti dal controllo (p0,01). È stato riportato che iniettando 10 μg / kg di morfina attraverso il PAG otterrà la stessa potenza. Vale a dire, la potenza di SV è più di 5 volte superiore a quella della morfina e ha dimostrato che SV è un potente analgesico centrale

CHINESE TRADITIONAL AND HERBAL DRUGS 1998-11

Li Ning; Lti Xinran; Han Huirong, et al. (Weifang Medical College, Weifang 261042)

Valutazione dell’effetto analgesico del veleno di Rhopalurus Junceus nel modello di contorsioni indotte da acido acetico

 

– conclusioni –

La somministrazione di 1; 2.5; 5 e 7,5 mg/Kg del veleno di R. Junceus, ha mostrato una diminuzione significativa del numero di contorsioni indotte rispetto al gruppo di controllo negativo evidenziando le proprietà analgesiche del prodotto quando somministrato per via intraperitoneale nel modello sperimentale selezionato

 

La somministrazione orale di 1; 5; 10; 15; 20; e 50 mg/kg del veleno di R. Junceus, hanno evidenziato differenze statistiche significative rispetto al controllo negativo. Le dosi di 15, 20 e 50 mg/Kg hanno avuto un comportamento simile a 150 mg / kg di aspirina somministrata per via orale, per cui la sostanza di prova ha proprietà analgesiche, per via orale, nel modello sperimentale selezionato

Istituto de Farmacia y Alimentos (IFAL) – Universidad de la Habana –

 

Valutazione dell’effetto analgesico del veleno di Rhopalurus Junceus nel modello del plato caliente

– conclusioni –

I risultati della piastra calda (PLATO CALIENTE) mostrano che il veleno del R. Junceus svolge un ruolo antinocicettivo ai livelli del sistema nervoso centrale superiore al midollo spinale poiché la risposta di leccare e saltare richiede una maggiore e più completa integrazione neuronale.

Il veleno dello Rhopalurus junceus, somministrato per via intraperitoneale possiede attività analgesica nel modello dello stimolo della piastra calda nei topi.

 

 

 

 

 

Gli studi sono stati condotti presso il CENTRO DE ESTUDIO PARA LAS INVESTIGACIONES Y EVALUACIONES BIOLOGICAS (CEIEB) E L’ ISTITUTO DE FARMACIA Y ALIMENTOS (IFAL)  – UNIVERSIDAD DE LA HABANA nel febbraio 2005 e nel luglio 2006.

     I contenuti integrali delle ricerche sono stati concessi in esclusiva all’Associazione AMON dagli Istituti di Ricerca Cubani. Ne è pertanto vietata la divulgazione.

Il Presidente del Comitato Scientifico, Dr. G.B. Speranza, potrà fornire ogni utile delucidazione scientifica.