Angiogenesi Infiammatoria

Valutazione del veleno di Rhopalurus Junceus nel modello di angiogenesi infiammatoria

I processi di infiammazione cronica nella guarigione delle ferite e nel cancro, sono simili.  Molti tipi di cancro comuni, sono preceduti da anni di infiammazione cronica,  tra di loro sono inclusi l’ adenocarcinoma dei polmoni, dell’ esofago, del colon e altri.

Per molte di queste neoplasie, associate a infiammazioni, gli eventi iniziali sono sconosciuti,  per altre sono state invece identificate eziologie infettive. Gli effetti combinati da un aumento delle infiammazioni e modifiche delle cellule epiteali possono provocare cambi fenotipici e genotipici che possono progredire verso una trasformazione maligna.

La carcerogenesi relazionata all’infiammazione, deriva da cellule infiammatorie e mediatrici che agiscono direttamente sulle cellule epiteliali e indirettamente sulle cellule stromali e sui componenti della matrice extracellulare e per la stimolazione dell’angiogenesi. Le cellule tumorali di per sé modulano l’infiammazione secernendo metalloproteinasi della matrice, citochine, chemochine e fattori angiogenici

Molti siti di azione sui farmaci, sono coinvolti in eventi angogenetici tra quali si includono la produzione e liberazione de mediatori infiamatori migrazione e proliferazione di cellule del endoterio vasculare tra gli altri.

 

 – conclusioni –

 

La somministrazione del veleno di Rhopalurus Junceus per via intraperitoneale, ha ridotto la formazione di nuovi vasi sanguigni nel tessuto granulomatoso.

 

 

Gli studi sono stati condotti presso il CENTRO DE ESTUDIO PARA LAS INVESTIGACIONES Y EVALUACIONES BIOLOGICAS (CEIEB) E L’ ISTITUTO DE FARMACIA Y ALIMENTOS (IFAL)  – UNIVERSIDAD DE LA HABANA nel giugno 2007.

     I contenuti integrali delle ricerche sono stati concessi in esclusiva all’Associazione AMON dagli Istituti di Ricerca Cubani. Ne è pertanto vietata la divulgazione.

Il Presidente del Comitato Scientifico, Dr. G.B. Speranza, potrà fornire ogni utile delucidazione scientifica.